“Assad combatte il terrorismo”, pregiudizio da sfatare sulla guerra in Siria n. 8

Se da un lato il problema del terrorismo esiste all’interno della Siria, dall’altro Assad e i suoi alleati lo utilizzano chiaramente per portare avanti i propri obiettivi strategici (vale a dire rafforzare la propria posizione come alternativa valida) piuttosto che impegnarsi in una vera lotta contro di esso.

Annunci

Come il Regime Siriano ha Finanziato lo Stato Islamico

  SCRITTO DA KYLE ORTON, tradotto da Caterina Coppola Reuters ha riferito l’11 ottobre che Hussam al-Katerji, membro del regime siriano di Bashar al-Assad, è stato impegnato nella commercializzazione del grano con lo Stato Islamico (IS), contribuendo a fornire ai terroristi risorse per gestire il loro “Stato” e minacciare la sicurezza degli stati vicini alla…

Pregiudizi da sfatare sulla guerra in Siria 5) “Le armi date all’FSA cadranno in mani sbagliate”

Abbiamo sentito innumerevoli volte i politici occidentali dichiarare che non possono permettere che le armi arrivino al Free Syrian Army perché “queste potrebbero cadere nelle mani degli estremisti.”

La verità è che quasi nessuna delle armi è “nelle mani giuste” (cioè quelle dell’FSA), al contrario, una grade quantità di armi ad alto potenziale letale è nelle mani sbagliate (il regime di Assad, ISIS, e in misura minore, al-Nusra). Perciò, bloccare o limitare l’armamento dell’FSA per timore che le armi possano finire in mano ai nemici pone il gruppo in una posizione di netto svantaggio, poiché sono meno armati, e quindi mal equipaggiati per combattere il regime e i gruppi terroristi che costituiscono la vera minaccia per la sicurezza in Siria.

Strumenti per attivisti: 2) Coinvolgendo gli anti-imperialisti

SCRITTO DA OMAR SABBOUR, tradotto da Marinella Fiaschi Credo, purtroppo, che dobbiamo pensare dal punto di vista di quegli attivisti che vorrebbero fare delle campagne. Non è come chiedere ‘perché non stai opponendoti ad Assad il dittatore’ perché non funziona, dobbiamo parlare di argomenti che possano interessarli. In altre parole, in termini della politica estera…

ORCHI E ORIENTALISMO: INTERVISTA A YASSIN AL-HAJJ SALEH

Orchi e orientalismo: Intervista a Yassin al-Hajj Saleh di Ruth Riegler per Radio Free Syria Yassin al-Hajj Saleh è uno dei dissidenti politici, intellettuali e autori più iconici della Siria. Fu imprigionato dal regime di Assad per 16 anni, dal 1980 al 1996, per la sua appartenenza ad un partito di sinistra, diventando poi un…

Il sangue di Parigi è sulle mani di Assad

Ovviamente, la maggior parte della colpa per la tragedia di questa settimana è di ISIS e della sua dottrina di terrore e atrocità. Ma l’individuo più direttamente responsabile dell’ascesa di ISIS, e del suo consolidamento, è Bashar al-Assad.

Non solo perché, trascinando la Siria in una guerra civile, ha creato i presupposti per lo sviluppo di ISIS, ma anche perché ha fatto tutto quanto in suo potere per rafforzarlo. La verità è che Assad e ISIS non sono nemici: sono alleati.