Pregiudizio n. 10. “ISIS è un ‘gruppo di opposizione’”

relationship of forcesMITO: ISIS è un “gruppo di opposizione”
Scritto da RETHINK REBUILD SOCIETY, tradotto da Samantha Falciatori

Ad eccezione dei gruppi militari curdi che stanno combattendo per l’autonomia regionale e per un Kurdistan indipendente[1], i gruppi di opposizione siriani nascono nell’ambito di una lotta nazionale contro una brutale dittatura. Pur essendo frammentati e diversificati, i loro obiettivi primari sono quelli di rovescaire Assad e di partecipare a una Siria post-Assad.

demo-calling-for-fsa-to-act-against-isis-jan-3-2014L’ISIS, invece, esiste per uno scopo non correlato a questa lotta contro il regime di Assad e non ha nemmeno obiettivi specifici per la Siria (le sue origini e la sua leadership vengono dall’Iraq e non dalla Siria[2]). Anzi, lo scopo di ISIS, come dichiarato formalmente nel giugno 2014, è istaurare e mantenere un califfato che governi le terre musulmane.[3] Questa visione non ha alcun riguardo per i confini statali e quindi l’ISIS costituisce una minaccia per l’ordinamento giuridico internazionale moderno.

Il livello internazionale della minaccia di ISIS per la vita civile è evidenziato dal flusso di attacchi terroristici avvenuti nel Regno Unito nel corso del 2017[4] e in altri Paesi europei. Sebbene subdoli e brutali, nessuno di questi attacchi è direttamente correlato alla lotta in Siria, né sono volti a smantellare il regime di Assad. Pertanto, l’ISIS non dovrebbe essere considerato come un gruppo di opposizione siriano, ma un’organizzazione terroristica internazionale.

ISIS ha sempre considerato come un nemico qualsiasi gruppo (compreso il regime di Assad) che non si sottomette al suo potere.[5] Tuttavia, il suo obiettivo primario non è correlato alla rivolta popolare siriana contro la dittatura di Assad e quindi non va considerato come parte del fronte dell’opposizione, ma come un terzo attore del conflitto siriano.

[1] David Pollock. ‘Syria’s Kurds Unite against Assad, but Not with Opposition’. The Washington Institute, 31 Luglio 2012. http://www.washingtoninstitute.org/policy-analysis/view/syrias-kurds-unite-against-assad-but-not-with-opposition; ‘The Kurdish National Council in Syria’. Carnegie Endowment for International Peace, 2015. http://carnegieendowment.org/syriaincrisis/?fa=48502.
[2]Martin Chlov. ‘Isis: The Inside Story’. The Guardian, 11 Dicembre 2014. http://www.theguardian.com/world/2014/dec/11/-sp-isis-the-inside-story.
[3] Laub, supra note 28; ‘ISIS jihadists declare “Islamic caliphate”‘. Al Arabiya, 29 Giugno 2014. http://english.alarabiya.net/en/News/2014/06/29/ISIS-jihadists-declare-caliphate-.html.
[4] BBC, ‘London Bridge attack: Timeline of terror attacks in the UK’, BBC UK, 19 Giugno 2017. http://www.bbc.co.uk/news/uk-40013040
[5]Alessandria Masi. ‘Beheading Video Sends Brutal “Message to America”: What Does ISIS Want?’, International Business Time, 19 Agosto 2014. http://www.ibtimes.com/beheading-video-sends-brutal-message-america-what-does-isis-want-1663454.
IN INGLESE: Common Misconceptions about the Syrian Conflict

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...