“Assad combatte il terrorismo”, pregiudizio da sfatare sulla guerra in Siria n. 8

Se da un lato il problema del terrorismo esiste all’interno della Siria, dall’altro Assad e i suoi alleati lo utilizzano chiaramente per portare avanti i propri obiettivi strategici (vale a dire rafforzare la propria posizione come alternativa valida) piuttosto che impegnarsi in una vera lotta contro di esso.

Annunci

Assad NON protegge i cristiani! Testimonianza

Miream Salameh sfata il mito che Assad protegge le minoranze cristiane. Massacri, torture, stupri, minacce di morte e oppressione per chiunque oppone il regime. Video in inglese con sottotitoli in italiano. Traduzione di Caterina Coppola, Sottotitoli da Giovanna De Luca

Non fatevi ingannare: Assad non è amico delle minoranze cristiane della Siria

I siriani ora, sia cristiani che musulmani, sono vittime di un regime tirannico da un lato e di terroristi radicali islamici come ISIS e al-Qaeda e altri gruppi radicali dall’altro. Eppure, la grande maggioranza dei siriani all’interno della Siria e in tutto il mondo vuole semplicemente un Paese democratico e laico come quello che godiamo negli Stati Uniti, con pari diritti per tutti i cittadini. I cristiani siriani hanno vissuto in Siria per secoli prima di Assad, ma hanno raggiunto i massimi livelli di governo solo quando la Siria era democratica. L’adozione di Rohrbacher della narrativa settaria pedaggiata dal regime di Assad non è utile per l’obiettivo della democrazia laica e pone i cristiani come noi in ulteriore pericolo.

Come il Regime Siriano ha Finanziato lo Stato Islamico

  SCRITTO DA KYLE ORTON, tradotto da Caterina Coppola Reuters ha riferito l’11 ottobre che Hussam al-Katerji, membro del regime siriano di Bashar al-Assad, è stato impegnato nella commercializzazione del grano con lo Stato Islamico (IS), contribuendo a fornire ai terroristi risorse per gestire il loro “Stato” e minacciare la sicurezza degli stati vicini alla…

ORCHI E ORIENTALISMO: INTERVISTA A YASSIN AL-HAJJ SALEH

Orchi e orientalismo: Intervista a Yassin al-Hajj Saleh di Ruth Riegler per Radio Free Syria Yassin al-Hajj Saleh è uno dei dissidenti politici, intellettuali e autori più iconici della Siria. Fu imprigionato dal regime di Assad per 16 anni, dal 1980 al 1996, per la sua appartenenza ad un partito di sinistra, diventando poi un…