Russia 2018: una coppa del mondo piena di sangue siriano

di Sam Hamad per The New Arab Tradotto da Francesco Petronella È diventata un’insana routine per me quella di sfogliare i social media e imbattermi in foto di bambini siriani morti. Negli ultimi sette anni, dalla sicura Edimburgo, ho visto arti tagliati, resti carbonizzati, pelle che si scioglie e, più recentemente, il corpo senza vita di…

Così verrà processato il regime di Assad

Articolo di Ana Carbajosa per El País  tradotto da Giovanna De Luca 20, 21, 24, 28, 34, 36, 40, 41, 83, 90, 92, 124 e 126. Yazan Awad ripete come un mantra i giorni in cui il suo corpo fu torturato. Quando le guardie della prigione militare, per sei ore, gli fracassarono la gamba con un…

“Non vi è più una terra per i siriani” Intervista con Zaina Erhaim

Eravamo così disconnessi. Ho iniziato a parlare di questi incidenti solo anni dopo, mentre lavoravo per siti web, i cui server erano negli Stati Uniti, così che Internet non venisse monitorato o bloccato. Fu così che, per la prima volta, per puro caso entrai accidentalmente in un sito web di opposizione e iniziai a leggerlo. Fu così che lessi del massacro di Hama e di figure come Razan Zeitouneh. Fu allora che iniziai a capire quanti contenuti venissero bloccati e fino a che punto venivamo sottoposti a un lavaggio del cervello e soggiogati dalla propaganda invece che informati dai mezzi di comunicazione.

Nel ricordo della catastrofe palestinese: una lettura della situazione dei palestinesi in Siria

*Questo articolo è una trascrizione dell’intervento tenuto da Abdullah Amin Alhallak durante l’incontro “Nakba 1948/2018 Incontro con Abdullah Amin Alhallak” svoltosi a Milano presso Cascina Torchiera il 14 maggio 2018. Ringraziamo l’autore per averci concesso di pubblicare questo intervento in italiano e in arabo. di Abdullah Amin Alhallak traduzione di Sami Haddad Prima della rivoluzione…

في ذكرى النكبة: قراءة في بعض أحوال فلسطينيي سوريا

عبدالله أمين الحلاق لا يمكن الحديث عن القضية الفلسطينية، من دون أن نتكلم عن الارتباط الكبير بينها وبين كل القضايا والمسائل في المشرق العربي، أي سوريا ولبنان والعراق وحتى الأردن. وخصوصاً في سوريا اليوم. سأتكلم اليوم عن سوريا، بالرغم من أن مناسبة الحديث في هذه الأمسية هي ذكرى مرور 70 عاماً على النكبة، أي على…

Anni di studio persi per gli studenti della Ghouta Orientale

Questo articolo è comparso sul sito Syria:Direct con il titolo ‘We gained nothing’: Graduates of opposition-run East Ghouta schools lose years of study Traduzione di Filomena Annunziata AMMAN –  Secondo un funzionario per l’istruzione nell’opposizione gli studenti dei quartieri prima controllati dai ribelli nella zona orientale di Damasco potrebbero perdere anni di studio e dover…

Memoria per l’Oblio

Basel Shehadeh,  girava questo film sperimentale, Memoria per l’Oblio, nell’autunno del 2011, quando studiava all’università di New York. Basel lasció gli studi per tornare in Siria e prendere parte alla Rivoluzione. È una delle grandi figure del movimento pacifista rivoluzionario siriano. ”La Rivoluzione è un biglietto di entrata, non di  uscita”, diceva Basel. Documentava i…

Breve resoconto: Giornata mondiale della libertà di stampa, 682 operatori del settore mediatico sono stati uccisi dal marzo 2011.

Circa l’82% é stato ucciso dall’Alleanza russo-siriana.   In un rapporto pubblicato oggi(3 maggio ndr), Giornata Mondiale per la libertà di stampa, il Syrian Network for Human Rights(SNHR)ha riportato che non meno di 682 operatori del settore mediatico sono stati uccisi in Siria dal marzo 2011, l’82% è stato ucciso dall’alleanza russo-siriana.   Il rapporto…

In ricordo di Osama Nassar, Ghiyath Matar, Abdelaziz Al-Khair

Un contributo di Alberto Savioli Ricordare alcuni fatti del passato non è un esercizio accademico e nemmeno un giusto tributo alle vittime innocenti, ma ribadire che colui che si è macchiato di crimini contro il suo popolo e ha spinto il paese verso la violenza, non può avere posto nella Siria di domani come pacificatore….