Video: “Un edificio, una bomba: così Assad ha gasato il suo popolo”

Il New York Times, in collaborazione con la piattaforma investigativa Bellingcat, ha realizzato questa ricostruzione dell’attacco chimico di Douma del 7 aprile scorso. I giornalisti della testata americana hanno utilizzato l’analisi architettonica e forense mettendo su un lavoro in inglese davvero ben fatto. Lo abbiamo tradotto e sottotitolato in italiano per voi. Ecco il link su…

Siria: il futuro del Paese è nelle mani delle donne

  Articolo del “Centro per la politica estera femminista” tradotto da Giovanna De Luca Nel corso del conflitto siriano le donne sono state colpite in modo sproporzionato dalla violenza e sono state, tendenzialmente, escluse dai negoziati di pace. L’inclusione delle donne siriane nelle trattative è necessaria per una Siria post-bellica stabile. La loro inclusione a…

Rapporto “Caesar”: i familiari delle vittime aprono una pagina facebook

Derubricato dal dittatore Bashar al-Assad come “montatura” creata ad arte per screditarlo, il Rapporto “Caesar” rappresenta un preziosissimo documento che attesta le torture subite dai prigionieri nelle carceri del regime di Damasco. Grazie alle foto contenute nel rapporto, scattate da un ex fotografo militare degli apparati di sicurezza, i familiari delle vittime sono in grado…

Il prezzo per la “liberazione” di Raqqa lo hanno pagato i civili

Articolo pubblicato su Inter Press Service da Donatella Rovera Traduzione Giovanna De Luca Guidando in giro per Raqqa è stato facile credere a quello che  aveva detto un alto funzionario militare degli Stati Uniti , cioè che sono stati lanciati più proiettili di artiglieria nella città siriana che in ogni altro luogo dai tempi della guerra in…

Russia 2018: una coppa del mondo piena di sangue siriano

di Sam Hamad per The New Arab Tradotto da Francesco Petronella È diventata un’insana routine per me quella di sfogliare i social media e imbattermi in foto di bambini siriani morti. Negli ultimi sette anni, dalla sicura Edimburgo, ho visto arti tagliati, resti carbonizzati, pelle che si scioglie e, più recentemente, il corpo senza vita di…

Così verrà processato il regime di Assad

Articolo di Ana Carbajosa per El País  tradotto da Giovanna De Luca 20, 21, 24, 28, 34, 36, 40, 41, 83, 90, 92, 124 e 126. Yazan Awad ripete come un mantra i giorni in cui il suo corpo fu torturato. Quando le guardie della prigione militare, per sei ore, gli fracassarono la gamba con un…

“Non vi è più una terra per i siriani” Intervista con Zaina Erhaim

Eravamo così disconnessi. Ho iniziato a parlare di questi incidenti solo anni dopo, mentre lavoravo per siti web, i cui server erano negli Stati Uniti, così che Internet non venisse monitorato o bloccato. Fu così che, per la prima volta, per puro caso entrai accidentalmente in un sito web di opposizione e iniziai a leggerlo. Fu così che lessi del massacro di Hama e di figure come Razan Zeitouneh. Fu allora che iniziai a capire quanti contenuti venissero bloccati e fino a che punto venivamo sottoposti a un lavaggio del cervello e soggiogati dalla propaganda invece che informati dai mezzi di comunicazione.

Nel ricordo della catastrofe palestinese: una lettura della situazione dei palestinesi in Siria

*Questo articolo è una trascrizione dell’intervento tenuto da Abdullah Amin Alhallak durante l’incontro “Nakba 1948/2018 Incontro con Abdullah Amin Alhallak” svoltosi a Milano presso Cascina Torchiera il 14 maggio 2018. Ringraziamo l’autore per averci concesso di pubblicare questo intervento in italiano e in arabo. di Abdullah Amin Alhallak traduzione di Sami Haddad Prima della rivoluzione…

في ذكرى النكبة: قراءة في بعض أحوال فلسطينيي سوريا

عبدالله أمين الحلاق لا يمكن الحديث عن القضية الفلسطينية، من دون أن نتكلم عن الارتباط الكبير بينها وبين كل القضايا والمسائل في المشرق العربي، أي سوريا ولبنان والعراق وحتى الأردن. وخصوصاً في سوريا اليوم. سأتكلم اليوم عن سوريا، بالرغم من أن مناسبة الحديث في هذه الأمسية هي ذكرى مرور 70 عاماً على النكبة، أي على…

Anni di studio persi per gli studenti della Ghouta Orientale

Questo articolo è comparso sul sito Syria:Direct con il titolo ‘We gained nothing’: Graduates of opposition-run East Ghouta schools lose years of study Traduzione di Filomena Annunziata AMMAN –  Secondo un funzionario per l’istruzione nell’opposizione gli studenti dei quartieri prima controllati dai ribelli nella zona orientale di Damasco potrebbero perdere anni di studio e dover…