Rime Allaf – 20 anni di Bashar – in 30 pillole

il

assad rima 1
Rime Allaf ha scritto una serie di 30 tweet in occasione dell’ascesa di Bashar Assad al trono siriano 20 anni fa. Per comprendere quello che succede nella Siria di oggi, è fondamentale capire cosa è successo 20 anni fa. Condividiamo questi tweet con voi, tradotti in italiano.

20 anni fa, oggi, ero in un parrucchiere di Damasco quando un assistente si precipitò a dirci che Hafez Assad era morto. La memoria di quello che ho visto e vissuto nei giorni e negli anni successivi è ancora vividissima nella mia mente. Queste 30 pillole non sono che uno scorcio di vita nella Siria di allora e la lenta discesa verso l’implosione. /1

Hafez ha iniziato a preparare il terreno per il secondo figlio Bashar nel 1994, quando l’erede predestinato, Bassel, è stato ucciso in un incidente d’auto. Mentre l’ascesa meteorica di Bashar nei ranghi dell’esercito e le sue prime apparizioni pubbliche alla fine degli anni ‘90 servivano a preparare il popolo, Hafez era impegnato a ripulire i ranghi del regime dai potenziali contendenti. /2

I nomi importanti che hanno sempre fatto  paura ai siriani, da Hekmat Shehabi al temuto capo dell’intelligence Ali Douba, sono stati ufficialmente ritirati per far si che rimanessero solo gli uomini più leali e meno ambiziosi. Bashar non ha mai dovuto combattere nessuno della “vecchia guardia” negli anni successivi, come alcuni media hanno sostenuto. /3

Nel giro di un’ora dalla morte di Hafez, il parlamento tenne una speciale sessione televisiva per modificare la costituzione. In soli 5 minuti, l’età minima per la presidenza fu abbassata da 40 a 34 anni, l’età di Bashar. Tutti guardavamo in silenzio, storditi: ce lo aspettavamo, ma risultava lo stesso umiliante. /4

assad rima 3
Quando Bassel morì, Hafez Assad costrinse l’intero paese a chiudere, in segno di lutto, per 40 giorni. Così, quando Hafez è morto, i siriani erano entrati in modalità di autoconservazione: nel giro di un paio d’ore, le strade si erano svuotate e i negozi erano chiusi, con persone a casa incollate ai televisori, cercando di interpretare gli sviluppi. /5

A quanto pare, a Bashar non sarebbe importato se la gente fosse stata o no addolorata per “il leader eterno” finché avesse applaudito “la speranza” – il suo piacevole soprannome che si diffuse tra la sua gente si diffuse nell’intento che lo ripetesse. Bashar era privo di emozioni, anche irriverente al funerale, un po’ ingrato considerando la sua pesante eredità. /6

Le formalità dell’ “elezione” di Bashar ebbero luogo il mese successivo, e molti avrebbero voluto che la storia si fosse concluso con un “e vissero tutti felici e contenti” … ma cosi non è stato. Per cominciare, il culto della personalità imposto da Hafez era poca cosa in confronto a ciò che Bashar richiedeva. /7

Hafez amava essere temuto, ma Bashar voleva essere disperatamente ammirato. Nel corso degli anni, ha messo da parte qualsiasi personalità siriana che è stata anche alle soglie della popolarità o, Dio non avrebbe voluto, capace di eclissare il re. I vecchi dinosauri baathisti di legno sono ancora i suoi ministri e consiglieri principali per un motivo solo. /8

Per essere ammirato, Bashar si sforzò di essere figo. Le voci sull’etica del lavoro, l’amore per la tecnologia e l’umile comportamento, la moglie, gli alloggi, le interviste, i caffè, la modernità, i manifesti che appaiono magicamente “contro la sua volontà” – tutto pensato per creare un’atmosfera da “figo”. /9

syriatelramitele
Prima della morte di Hafez, io fui una dei primi migliaia di siriani a comprare un cellulare. Per questo privilegio, oltre al costo del telefono (era illegale portare un cellulare dall’estero) c’erano varie tasse, ho pagato 1.200 dollari a Syriatel solo per avere un numero. È così pure Rami è diventato figo. /10

Come gestore di portafoglio dei clan Assad e Makhlouf, Rami era l’“uomo d’affari” più visibile e potente. Ma tutti i figli dei compagni di Hafez sono diventati i nuovi uomini d’affari dell’era Bashar – non che si tratti di un’impresa di imprenditorialità, vista che la concorrenza non è consentita. /11

La cosiddetta apertura economica era solo un’economia capitalista irregolare, così pochi potevano viverla. Mentre osservavano la crescente ricchezza oscena intorno a loro, i siriani stavano cominciando ad affrontare prezzi in aumento, mezzi decrescenti, una triste situazione abitativa e l’incubo dei trasporti. /12

Fin dall’inizio, Bashar aveva affermato che l’economia sarebbe stata riformata; se questa fosse una riforma, immaginiamoci il resto! C’erano un paio di banche private, alcuni media, alcune scuole private – nessuna delle quali ha avuto un effetto sulla vita dei siriani ordinari. Sul fronte politico, parole vuote. /13

Alcuni hanno osato parlare del bluff di Bashar. Nel settembre 2000, 99 coraggiosi intellettuali siriani firmavano una dichiarazione chiedendogli di revocare lo stato di emergenza (in atto dal 1963), di liberare prigionieri politici, consentire la libertà di parola … se conosci la Siria, sai dove sta andando. /14

I siriani hanno atteso queste libertà e questi diritti fondamentali per un intero decennio, e hanno pagato un caro prezzo per questo. Mentre Rami ha raccolto ogni possibile centesimo fatto in Siria o entrato in Siria, Bashar stava raccogliendo siriani che osavano parlare e ha riempito le carceri con prigionieri di coscienza. /15

La Primavera di Damasco, come la chiamiamo noi, si trasformò rapidamente in un Inverno di Damasco. Molti vecchi esponenti dell’opposizione che il mondo ha scoperto nel 2011 erano stati prigionieri di coscienza per anni – sotto il padre e poi il figlio – colpevoli di “indebolire il sentimento nazionale”. Sfidare Bashar era verboten. /16

i believe

All’estero, Bashar interpretava lo statista con un effetto disastroso, dando interviste assurde pontificando sugli affari mondiali. Un mansplainer di prim’ordine, ha tediosamente negato affermazioni su qualsiasi azione dicendo “non è logico.” Ha provocato gli Stati Uniti inviando combattenti in Iraq … / 17

… anche se poi ha votato a favore della risoluzione 1441 durante il suo periodo al Consiglio di sicurezza, dando agli Stati Uniti l’unanimità che aveva cercato e la giustificazione di cui aveva bisogno per invadere l’Iraq pochi mesi dopo (Bashar vuole sempre essere desiderato, e se questo non funziona fa fatica a farsi notare). /18

hariri
E poi c’era il Libano, che aveva incasinato dal giorno in cui ha ereditato il suo regno. Nel 2004, aveva costretto il parlamento libanese a prorogare l’ufficio dell’allora presidente Emile Lahoud per altri 3 anni (incostituzionalmente), e nel febbraio 2005, con il suo alleato sempre più forte Hezbollah, … / 19

… uccise Rafic Hariri, mettendo in moto una sequenza di ulteriori omicidi e sconvolgimenti, e il ritiro forzato dei soldati siriani che erano lì dagli anni ‘70. I siriani coraggiosi che avevano osato stare con i loro omologhi libanesi, erano stati reclusi di nuovo in prigione. /20

I siriani hanno visto i manifestanti libanesi insultare pubblicamente Bashar, scuotendo il regime per la prima volta. Fu allora che iniziarono ad apparire i manifesti “menhebak” (ti amiamo), e quando il regime cominciò a diffonder il concetto del Sirianismo (fondamentalmente, Syria First) per sostituire il concetto dell’Arabismo baathista. /21

Dopo la frettolosa ritirata del Libano, Bashar promise ai siriani grandi cambiamenti. Non stavamo trattenendo il respiro, ma quando poi ha convocato un Congresso del partito Baath (il primo dal 2000), alcuni ancora osavano sperare che il regime avesse finalmente imparato la lezione. Che stupidi. /22

Il Congresso  dichiarava che l’economia (ufficialmente socialista per le persone, capitalista per l’élite al potere) d’ora in poi sarebbe stata conosciuta come una “economia sociale di mercato”, parole senza significato. La povertà continuava ad aumentare mentre la società di velluto continuava a sorseggiare frappuccinos al Four Seasons./23

Ostracizzato da tutta la regione e dal mondo, Bashar è stato salvato dal famigerato assalto di Hezbollah del maggio 2008 a Beirut che ha portato ad un accordo di riconciliazione sponsorizzato dal Qatar, che ha portato al suo reinserimento nella comunità internazionale e un invito a Parigi. /24

doctorPiù Bashar si montava la testa a livello regionale, più le sue azioni provocavano un aumento della disperazione e le disparità siriane. E quando all’inizio del 2011 aveva dichiarato alla WSJ che la Siria era immune alla Primavera Araba, i figli di Deraa indicavano l’imperatore nudo e scrivevano: Dottore, è il tuo turno. /25

I siriani hanno sopportato difficoltà soffocanti durante decenni di tirannia degli Assad prima di iniziare la rivoluzione – una rivoluzione in ogni senso della parola. Per capire questo scatenarsi apparentemente improvviso dello spirito siriano libero, è necessario conoscere il decennio che lo ha preceduto. /26

Queste riflessioni sono solo la punta dell’iceberg della traiettoria di Bashar Assad e della Siria, che ho studiato per anni a Chatham House, e di cui ho scritto e parlato in centinaia di articoli, discorsi e interviste. È necessaria una competenza in materia di affari siriani, soprattutto da parte dei siriani. /27

Hafez Assad gli ha lasciato in eredità una repubblica ereditaria; Bashar prese questo enorme fondo fiduciario per poi distruggerlo nel corso di 20 anni, all’inizio poco a poco, attraverso un abbandono sconsiderato, e poi con ogni arma di terrore e distruzione di massa. /28

Questo regime insaziabile, incompetente, barbaro, non è riformabile, dimostrando ripetutamente che userà tutti i mezzi a sua disposizione per mantenere il suo potere violento, da 50 anni e ancora oggi. Dal marzo 2011, la maggior parte dei siriani ha sacrificato tutto per liberarsi, con poco aiuto. /29

Mentre il mondo ripensa al suo impegno selettivo nella lotta contro l’ingiustizia e nel mantenimento dei diritti umani, dopo l’esposizione di orribili crimini contro civili disarmati, dovrebbe aiutare anche i siriani ad ottenere giustizia. Perché ciò accada, il ventesimo anniversario al potere di Bashar Assad dovrà essere l’ultimo. /30

Tradotto da Mary Rizzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...